Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

Martedì Grasso

MARTEDI’ GRASSO nella tradizione, è l’ultimo giorno di Carnevale, l'ultimo giorno in cui poter consumare cibi grassi e saporiti prima dell’inizio della Quaresima, periodo di astinenza e digiuno che inizia il Mercoledì delle Ceneri.

Era un’occasione, diciamo così, per svuotare la dispensa e non cadere in tentazione durante la Quaresima, in quanto, durante questo periodo,  si cercava di rinunciare ad alcuni alimenti, come ad esempio la carne, da qui la parola Carnevale (Carnem levare), eliminare la carne.

MARTEDI GRASSO chiude la settimana di festeggiamenti del Carnevale che inizia con il giovedì grasso; quest’anno dal 24 febbraio al 1 marzo.

Ma perchè a Carnevale si lanciano i coriandoli?

Intorno al 1500,  durante le feste ed i matrimoni era usanza lanciare i confetti, che venivano chiamati "coriandoli coperti di zucchero" fatti proprio con i semi o i fiori di coriandolo (spezia usata in cucina).

Pare che, essendo diventata un’usanza troppo costosa per via del prezzo elevato dello zucchero, si iniziò ad usare palline di gesso colorate o di carta, anche durante il Carnevale.
E' così che, l'atmosfera suggestiva creata dal lancio di questi minuscoli dischetti di carta, fa sì che questa usanza sia ancora presente al giorno d'oggi.

Ma Carnevale non è Carnevale, senza sfrappole!

Perciò ecco a voi la ricetta delle sfrappole bolognesi per quest'ultima settimana di festeggiamenti.


SFRAPPOLE BOLOGNESI

Ingredienti: ​​​​

  • 350 gr. farina 00 (da correggere in base alla reale quantità del succo di arancia)

  • 2 uova
  • 1 arancia spremuta
  • 2 cucchiaini cognac (o altro liquore come grappa, brandy, rum)
  • strutto o olio di semi di arachide, q.b. (per la frittura)
  • 100 gr zucchero a velo vanigliato

Preparazione:

Preparazione

Spremete un’arancia e filtratela con il colino per eliminare la polpa.

Fate riposare l’impasto coperto per 30 minuti.

Stendete una sfoglia molto sottile con il mattarello oppure con il tiraimpasto e tagliate dei rettangoli di pasta larghi 5×12 cm praticando un taglietto al centro.

Mettetele sul tagliere e nel frattempo sciogliete lo strutto (in alternativa fate scaldare l’olio di semi di arachide) in una padella abbastanza larga; l'impasto deve galleggiare sullo strutto, non deve toccare il fondo della padella.

Una volta fredde, spolverizzatele con abbondante zucchero a velo.

Ti piace anche fare i biscotti? 

prova questi TIMBRI PER BISCOTTI

e questi MATTARELLI DECORATIVI


Regalare una pigna