Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

Equinozio di primavera

[dal lat. aequinoctium, aequus «uguale»nox noctis «notte»]


L'equinozio è il momento in cui la durata del giorno e quella della notte sono uguali.
Avviene due volte all’anno, uno in primavera e uno in autunno, solitamente, il 21 marzo e il 23 settembre.
Quest'anno l'equinozio di primavera è il 20 marzo.

Nel giorno dell'equinozio di primavera i raggi solari sono perpendicolari alla terra e questo consente di riconoscere con esattezza est e ovest.

Come sempre, oriente è dove sorge il sole e occidente dove tramonta, ma in questo giorno, e solo in questo giorno, alba e tramonto sono nei punti cardinali precisi.
Agli equinozi la durata del giorno è uguale alla durata della notte per tutta la Terra.


Gli archeologi si sono resi conto di un fenomeno straordinario.
La
grande Sfinge in Egitto durante l'equinozio di primavera è perfettamente allineata al sorgere del sole e lo stesso accade con la piramide di Chichen Itza in Messico sulla quale, nel giorno dell’equinozio, lungo i 91 scalini della piramide di Kukulkán, il sole crea una suggestiva illusione ottica: una misteriosa ombra a forma di serpente lungo la scalinata nord della piramide, che discende sulla terra durante le prime luci dell’alba, per poi salire verso il cielo durante le ore del tramonto.
Anche il grande tempio di Angkor Wat in Cambogia è perfettamente allineato in questo giorno.

Il giorno dell’equinozio di primavera è determinante anche per la celebrazione della Pasqua che come sapete, cambia di anno in anno; infatti la festività viene celebrata la prima domenica,  dopo la prima luna piena, dopo l’Equinozio di Primavera.

STRAUBEN…e non serve aggiungere altro!
Ma 'sto Paracord cos'è?